Referendum Costituzionale: ecco chi potrebbe sostituire Renzi in caso di vittoria del No

Referendum Costituzionale: ecco chi potrebbe sostituire Renzi in caso di vittoria del No Premettiamolo onde evitare pleonastici furori di popolo. Si tratta soltanto di ipotesi, sentori, vaghi ammiccamenti, dunque non vi è niente di certo. Ciò nonostante, dopo le recenti frizioni consumatesi all’interno del Pd, con il presidente del Consiglio Matteo Renzi più battagliero che mai ieri in diretta sulle reti Rai all’interno di una intervista che ha costituito le premesse di merito al confronto che si terrà oggi presso la direzione ufficiale, i dubbi sul futuro del premier, alla luce dei risultati del prossimo referendum costituzionale del 4 dicembre, sono tutt’altro che sopiti. “Ho fatto un errore personalizzandolo troppo” dichiarava il segretario ai sostenitori del Partito in piena estate: “Questa non è la riforma di una persona, questa è la riforma di cui l’Italia ha bisogno”. L’utilizzo baldanzoso di una campagna distorta alle fondamenta della sua narrativa ha però prodotto i suoi effetti, ed è innegabile che alle sorti costituzionali di una intera nazione si leghino ormai anche quelle politiche di Palazzo Chigi. La Stampa riporta delle indiscrezioni le quali tratteggiano alcuni scenari possibili in caso di vittoria del No e di conseguenti dimissioni da parte del capo del... View Article