Italicum, ecco come potrebbe cambiare la legge elettorale

In un’intervista a Radio Popolare, il premier Matteo Renzi ha ribadito la sua intenzione di modificare la legge elettorale. “Per me l’Italicum è una ottima legge ma se tutti pensano di riaprire il tema, il Pd è pronto non a presentare un’altra proposta, sennò fai come il carciofo, con gli altri che dicono solo no ma siamo disponibili veramente ad andare a vedere le carte e a confrontarci”. Insomma, “io non faccio una nuova legge, non decido io, è una scelta del Parlamento. Ma la legge elettorale è meno importante della riforma e se serve cambiarla si cambia”. Legge elettorale, le modifiche in campo Si ma come? Come ha scritto oggi il Corriere della Sera, “emissari di Renzi anche di alto livello stanno sondando alleati, minoranze interne e opposizioni per capire se esiste un margine per modificare prima del referendum l’Italicum con una solida maggioranza: e in questo senso a FI sarebbe arrivata anche la disponibilità a discutere del modello tedesco (proporzionale con sbarramento), che però è un sistema lontano anni luce dalla legge elettorale appena votata con il doppio turno e il forte premio di maggioranza”. Ad oggi, escludendo il Democratellum dei Cinque Stelle, rimangono sul campo tre ipotesi di modifica della legge elettorale... View Article