Sondaggio Ipsos, gli italiani bocciano il governo su banche e pensioni

L’autunno caldo del governo Renzi è entrato nel vivo. Entro dieci giorni il Consiglio dei Ministri deve approvare la nuova legge di bilancio e tra meno di due mesi gli italiani saranno chiamati alle urne per esprimersi sulla riforma costituzionale su cui il premier ha puntato tutto. In caso di vittoria del “No” tutti gli scenari sono possibili, comprese le dimissioni di Renzi e la caduta del governo. Intanto, gli italiani non sembrano approvare le misure economiche messe in campo dal governo. Secondo l’ultimo sondaggio Ipsos per Di Martedì, infatti, i cittadini non si fidano della nuova misura sulle pensioni (Ape) che verrà inserita nella stabilità 2017 e neppure del modo in cui il governo sta affrontando la crisi bancaria. Ipsos, governo rimandato sulle pensioni Per quanto riguarda le pensioni, il governo nella prossima legge di bilancio metterà nero su bianco una nuova misura che renderà più flessibile l’uscita dal mondo del lavoro. L’Ape (che sta per Anticipo Pensionistico) permetterà ai lavoratori che hanno raggiunto i 63 anni (ovvero quelli nati tra il 1951 e il 1953) di poter uscire anticipatamente dal mercato del lavoro con 3 anni e 7 mesi di anticipo rispetto alla soglia prevista dalla legge Fornero.... View Article