Presidenziali Usa 2016, Hillary Clinton contro Donald Trump: è 1 a 0

Nel primo faccia a faccia per la Casa Bianca, la candidata democratica svetta sul tycoon repubblicano. Ma la corsa presidenziale resta apertissima. Diamo un’occhiata alla retorica del loro primo confronto pubblico. Expertus metuit: ovvero “colui che ha esperienza teme”, recita un proverbio latino ispirato ad Orazio. Potrebbe essere questa la morale da stilare a proposito del primo dibattito presidenziale del 26 Settembre, che ha visto una navigata Hillary Clinton approfittare per 90 minuti della totale mancanza di preparazione di Donald Trump, fino a sfruttare la rinomata self-confidence del suo avversario per ritorcergliela contro con una maestria da manuale, in favore di telecamera. Solo in tal modo è possibile spiegare le ragioni di una performance tanto sconnessa, volubile nei toni ed ondivaga negli argomenti, da parte del candidato repubblicano: il sospetto è che Trump abbia deliberatamente evitato qualsiasi forma di briefing prima del confronto pubblico, fiducioso che la forza della sua spontanea verve polemica avrebbe costretto naturalmente la Clinton a riparare sulla difensiva. Ma lei, probabilmente aspettandosi il peggio, è riuscita a parare tutti i colpi con la facilità che appartiene solo a chi si è allenato con attenzione meticolosa per rispedire ogni accusa al mittente, per controbattere ad ogni invettiva... View Article