•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 11 ottobre, 2016

articolo scritto da:

Sondaggi referendum costituzionale, per EMG il Sì rimane dietro ma accorcia le distanze

sondaggi riforme costituzionali, percentuali su sfondo blu

Sondaggi referendum costituzionale, per EMG il Sì rimane dietro ma accorcia le distanze

EMG è tra gli istituti che da tempo dà il No in vantaggio sul Sì per il prossimo referendum costituzionale del 4 dicembre. Il trend non è cambiato nell’ultimo sondaggio per il TG di Mentana, ma si osserva una diminuzione del distacco ai danni del Sì, con questo ultimo che guadagna più nuovi voti da parte degli indecisi, che d’altronde continuano a essere tanti, e che rimangono il vero ago della bilancia che deciderà le sorti del voto

Sondaggi referendum costituzionale, Sì su dello 0,9%

Nel complesso calano sia gli astensionisti, ora comunque un buon 43,8%, sia gli indecisi tra quelli più certi di andare a votare. giù del 1,2% al 31,4%.

Invece tra la minoranza che non solo dichiara di voler andare a votare, ma che è anche certa della propria scelta, il No rimane in vantaggio, con il 36,3%, in crescita del 0,3%, ma è il sì a salire maggiormente, al 32,3%, +0,9%

Il distacco così è ora del 4% contro il precedente 4,6%

sondaggi riforme costituzionali, percentuali su sfondo blu

Sarà importante osservare se questo aumento del Sì è dovuto alla mobilitazione di indecisi moderati che come spera Renzi per paura di una crisi di governo votano a favore della riforma, o solo “noise”, un piccolo movimento temporaneo di fronte al quale vi è il No che continua a essere preferito non solo dai votanti certi, ma anche da parte degli indecisi, che provengono soprattutto dai partiti di opposizione.

 

 

Condividi su

Pubblicità

La domanda del giorno

Presidenziali Usa 2016: Secondo voi chi ha vinto il secondo dibattito andato in scena ieri sera?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Rifiuti e raccolta differenziata: clicca sui bidoni e fai il quiz!

Quiz Rifiuti

Termometro delle Voluttà

#Cucchi: una perizia d'altri tempi

#Cucchi: una perizia d'altri tempi

articolo scritto da:

44 comments
Luca Negro
Luca Negro

Indecisi?? NO imbecilli !!!! Sono quelli che prosperano in questo paese !!! Sono quelli che per 40 anni hanno votato la DC mafiosa !!! Sono quelli hanno lanciato le monetine a Craxi e poi hanno votato in massa Berlusconi !!!! Quelli che ... "Tanto son tutti uguali" e si mettono all'asta al miglior offerente !!! Quegli over 60 che non fanno altro che lamentarsi che gli hanno tolto la pensione e rovinato la vita ma poi " Mi piace quel Renzi ... E' proprio un giovanotto simpatico e onesto ed è sempre in tv a prendersi cura del paese " , cazzo c'è l'imbarazzo della scelta ... Quanta inutile zavorra

Mirko Zoccarato
Mirko Zoccarato

Cmq una cosa è certa: la partita è Renzi contro tutti. Se dovesse vincere avrebbe un valore politico importante.

Basma Coccia
Basma Coccia

E SEI ANCHE UN TROLL GIA NEL 2011PARLAVI MALE DEL MOVIMENTO MA CI FAI CRETINI SAPIENZA DEL MINCCHIA

Basma Coccia
Basma Coccia

Sei un bugiardo sei sempre stato per il si per paura di rinnegare la verità

Marco Alfiero
Marco Alfiero

Il 43% di astensione è preoccupante. Votate ciò che volete ma votate. Informatevi e votate

Leonardo Braccio
Leonardo Braccio

E' chiaro che saranno decisivi gli elettori del pd (sarà vero che il 20% degli elettori del pd voteranno no, come ci ha mostrato settimana scorsa il corriere?) e gli indecisi. Guardando questo sondaggio, al netto degli indecisi, i NO sono al 53%, i si al 47%. La partita è apertissima, per questo chiedo agli anti renzi, in particolare al Fatto Quotidiano di concentrarsi sul merito della riforma e di lasciar perdere i giudizi su Renzi e sulla Boschi. La distanza è pari a 3 Punti, non 6, poiché si vince con il 50% + 1, quindi l'elettorato disobbediente del PD è determinante. E' chiaro che se politicizzi troppo la consultazione referendaria, un elettore del PD o un indeciso, potrebbe spaventarsi e cambiare idea all'ultimo momento.

Luca Negro
Luca Negro

Considerando che lo zoccolo duro del No saranno il 29% dei 5stelle e il 12% di leghisti l'ago della bilancia non saranno gli elettori del PD ma il 10% di Forza Italia su cui punta Renzi ecco da cosa sta nascendo la polemica interna al Pd manifestata in vecchi militanti alla festa dell'unità . La coperta di Renzi è corta più si sposta a destra più perde voti a sinistra e viceversa quindi sarà fondamentale l'aiuto di Berlusconi che all'ultimo momento non tarderà ed intanto è scomparso dai radar ...

GianCarlo Onnis
GianCarlo Onnis

se fosse vero e vincesse il SI è meglio prepararsi all'espatrio

Massimiliano Simone
Massimiliano Simone

Esatto. Questa nazione dopo l'eventuale vittoria del SI diventerà un luogo impossibile e la Grecia sarà sempre più vicina.. #NO

Stefano Angeli Innocenzi
Stefano Angeli Innocenzi

Deriva autoritaria?? Sono riusciti a rincoglionirvi per bene...siete proprio dei sempliciotti

Massimiliano Simone
Massimiliano Simone

Tra credere a Zagrebelsky,Rodotà e altri importanti costituzionalisti o credere alla Boschi,Renzi e Verdini. Preferisco chi ne capisce di costituzione. Il mio è un NO convinto e informato!

Stefano Angeli Innocenzi
Stefano Angeli Innocenzi

Per me vincera' il NO perche'l'italiano e' un popolo conservatore non cambierebbe una mazza

Stefano Angeli Innocenzi
Stefano Angeli Innocenzi

Il tuo NO e ' convinto ma non informato. ...non sai che pesci pigliare e allora vai sulle persone sicuramente autorevoli ma che non sono propositive ..mai visto un professore universitario propositivo

Basma Coccia
Basma Coccia

La facilità del tuo cervello mi sorprende io VOTO no

Massimiliano Simone
Massimiliano Simone

Dobbiamo resistere alla deriva autoritaria dei politici che si nominano tra di loro risparmiando sulla democrazia. Voto e faccio votare #NO

Mirko Zoccarato
Mirko Zoccarato

Abolizione delle province, del CNEL e lo Stato si riappropria di competenze che fino ad ora sono delle Regioni.

Mirko Zoccarato
Mirko Zoccarato

In realtà la conflittualità Stato Regioni esiste già ora. La riforma vuole risolvere questa conflittualità. Non è detto che ci riesca cmq

Gabriele Giusto
Gabriele Giusto

…eccone un altro che non ha la minima idea di cosa ci sia nella riforma..complimentoni

Massimiliano Simone
Massimiliano Simone

Gabriele Giusto : e cosa ci sarebbe di cosi' fantastico nella riforma? Lo chiedo a te che mi sembri informato al pari dei più noti ed esperti costituzionalisti italiani,che guarda caso sono sostenitori del NO. Non mi dire che ti sei bevuto la storia della riduzione dei costi o dei politici brutti e cattivi che vengono mandati a casa..

Massimiliano Simone
Massimiliano Simone

Mirko Zoccarato per molti costituzionalisti quello che dici creerà una enorme mole di ricorsi alla suprema Corte che rallenterà enormemente l'iter legislativo. Insomma un brutto pasticcio scritto male.

Massimiliano Simone
Massimiliano Simone

Gabriele Giusto non esiste il superamento del bicameralismo. Il senato esisterà ancora e lotterà tra di noi. Solo che non potremo più scegliere i senatori.

Gabriele Giusto
Gabriele Giusto

esisterà ma sarà una camera delle regioni, con competenze diverse e minori rispetto alla camera principale. Questo è superamento del bicameralismo perfetto, e non ci sarà più l'eterno rimpallo delle leggi da una camera all'altra. I senatori lì sceglieremo eccome dato che saranno sindaci e consiglieri regionali eletti regolarmente da noi. Mi sembra più che normale che in una camera delle regioni quale sarà il senato ci siano rappresentati territoriali.

Massimiliano Simone
Massimiliano Simone

Gabriele Giusto io voto per eleggere un consigliere per fare il consigliere e non il senatore part time. Peraltro non si capisce neanche chi andrà al senato e chi no..

Massimiliano Simone
Massimiliano Simone

Mi chiedo dopo tutte le informazioni che abbiamo come si faccia ad accettare una riforma così dozzinale e mal scritta secondo il mantra "eh ma dobbiamo cambiare" Cambiare non significa necessariamente migliorare. In questo caso si gioca con l'assetto democratico dell'Italia. Chi vota SI vuole cambiare in peggio,ridurre i diritti e mettere l'uomo solo al comando (e non è detto che sarà Renzi)

Gabriele Giusto
Gabriele Giusto

Ma assolutamente no. Non e' la riforma perfetta, ma cambia in meglio, leggitela e lo capirai, come capirai, se non usi il paraocchi, come verranno scelti i consiglieri che fungeranno poi da senatori. E leggiti il documento dei 184 costituzionalisti favorevoli, potrebbe esserti utile per dissipare i molti dubbi che mi sembra tu abbia.

Massimiliano Simone
Massimiliano Simone

Certo Gabriele Giusto io ho molti dubbi sulla sbandierata bontà di questa riforma. E nel dubbio voto NO

Filippo Frizzi
Filippo Frizzi

Contano i trend in questi casi e questo mi pare molto positivo.

Fe Fabrilo
Fe Fabrilo

Direi molto negativo... gli ignoranti stanno credendo alle balle renziane...

Filippo Frizzi
Filippo Frizzi

Pensa che c'è gente talmente idiota che addirittura crede a Grillo!! 😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂

Basma Coccia
Basma Coccia

E TU SARESTI UN ATTORE .MA VAI A C.......SVEGLIATI

Antonio Pellegrino
Antonio Pellegrino

Io credo che il #NO sarà un plebiscito e che molti sondaggi, non tutti, siano molto morbidi nell' inquadrare la realtà